NUOVE DISCUSSIONI
DISCUSSIONI IN EVIDENZA
 ULTIME NEWS BMW
  

CIAO, CHE ASPETTI ? PARTECIPA AL FORUM BMWMANIA !!!

BENVENUTO SU BMWMANIA ! SE E' TUA INTENZIONE PARTECIPARE REGISTRATI AL FORUM E LEGGI IL REGOLAMENTO !


Comunicazione



Sponsor


 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

[serie m4] Bmw ///M4

Last Update: 3/11/2019 10:53 AM
OFFLINE
Email User Profile
Registered in: 1/25/2004
Location: VICENZA
Gender: Male
.:.: PRESIDENTE :.:.
* WEBASTER *

Città: VICENZA
*>BMWISTA DOC.<*
           

Serie 3 restyling E90 318i
3/11/2019 10:53 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote



Pari per le sportive, dispari per le altre....Così recita la numerazione di Casa BMW, da quando 6, 4 e 2 sono arrivate ad affiancare le tradizionali serie dall’1 al 7. Nel caso della ///M4 però c’è qualcosa che non quadra, nell’accoppiata fra le leggi dell’aritmetica e il carattere della vettura. Potenza, coppia, prestazioni: niente da dire. E nemmeno ci si può lamentare dell’allungo, dal momento che, nonostante il turbo, il sei cilindri bavarese arriva a 7.500 giri senza farsi pregare. Il fatto è che il carattere di questa 4 non riprende esattamente quello della coupé cattiva per antonomasia, la M3. Lasciandone leggerezza e nervosismo nei ricordi dei passato, belli o brutti che siano.Con la ///M4 e vai subito a lavorare sui tre pulsantini collocati accanto al cambio, che servono per sistemare a piacimento le regolazioni di risposta motore, ammortizzatori e sterzo. La scelta cade su sport per il primo e il terzo, su confort per il secondo, nella speranza di proteggere vertebre.... Rivestimenti all’altezza delle circostanze nella parte alta dell’abitacolo: bella la pelle, in particolare, mentre la fascia carbon look sul tunnel centrale rimanda qualche riflesso di troppo, in alcune condizioni di luce. Se l’occhio cade più in basso, invece, anche la valutazione scende di qualche punto: i sedili, per esempio, non mancano del rivestimento alle estremità delle guide, ma arretrandoli del tutto rimane a vista la vite che ne traccia il movimento longitudinale. E, come su altri modelli di famiglia, non manca il tutt’altro che elegante avvolgimento di spugna per la parte inferiore del piantone sterzo. A proposito, a gusto personale la corona del volante ha un paio di centimetri in eccesso. Niente da dire invece sul sedile, se non per segnalare il vezzoso logo M (illuminato) piazzato al centro dello schienale. La messa in moto rivela tonalità molto cupe, quasi da V8, che peraltro in marcia non si traducono in disturbi eccessivi: anzi, in crociera domina il rotolamento, con l’aggiunta di qualche fruscio aerodinamico proveniente dalla zona degli specchietti, a dispetto della ricercata carenatura che li riveste. In compenso, il sound del sei cilindri bavarese accompagna a dovere l’accelerazione piena: certo, la risposta delle farfalle singole dei tempi che furono resta qualcosa d’inarrivabile, ma questo non significa che ci si possa lagnare della prontezza, anche perché, nella circostanza, il turbo lag resta un fenomeno del tutto sconosciuto, indipendentemente da marcia e regime di riattacco. E malgrado la guida sia più "parsimoniosa" del passato, di soddisfazioni ne regala parecchie, per merito della grande omogeneità di risposta assicurata dal pacchetto formato da sterzo, freni  (notevole la progressività) e assetto. Sì, ci sarà anche qualche brivido in meno, in compenso si riescono a passare diverse ore al volante senza soffrire. E poi, vent’anni fa chi vi dava 10,8 l/100 km (tanto segnava a sera il computer di bordo) assieme a 400 e passa cavalli?







BMW Italia ha comunicato i prezzi delle ///M3 e ///M4 che partono rispettivamente da 76.750 e 77.850 euro. Di serie la dotazione comprende lo Start&Stop, Emergency Call con Teleservice, connettività Bluetooth, sensori pressione pneumatici, finiture esterne in nero opaco, fari anteriori e posteriori a LED, cruise control, clima automatico e cerchi da 18 pollici.

Andando più nello specifico, incluso sempre nel prezzo di base si hanno: volante M multifunzione e sistema M Servotronic, sedile posteriore ribaltabile, sedili sportivi anteriori con poggiatesta integrato, padiglione antracite BMW Individual, rivestimenti in pelle e Carbon Structure e navigatore con schermo da 8.8 pollici. L’unica tinta di serie è l’Alpine White, mentre per le vernici metallizzate bisognerà aggiungere un sovrapprezzo di 900 euro.
Come sempre, la lista degli optional è sempre ben fornita: il cambio DKG a doppia frizione sette rapporti è disponibile a 3.990 euro, per l’impianto frenante M Carbon Ceramic ci vuole un extra di 7.500 euro mentre l’assetto adattivo a regolazione elettronica viene a costare 1.950 euro e il tetto apribile elettrico è disponibile senza sovrapprezzo al posto del tetto in fibra di carbonio standard. Per i cerchi in lega da 19 pollici si può optare per la rifinitura in Ferric Grey (1.900 euro) o in nero lucido (2.100 euro). Chi sarà tentato di scegliere la regolazione elettrica con memorie del sedile conducente dovrà sborsare altri 1.200 euro.
Anche i sensori di parcheggio sono un optional proposto a 820 euro e gli interni in pelle vanno da 1.900 a 3.500 euro a seconda delle pelli che vengono scelte. Da aggiungere, altri 1.050 euro per l’head-up display e 1.060 euro per la funzione TV. L’impianto audio Harman Kardon è venduto ad un prezzo di 1.120 euro.
Ultimo ma non da meno l’M Driver’s Package, allestimento dedicato ai più sportivi: questo package comprende un corso di guida e l’aumento del limitatore di velocità che passa da 250 a 280 km/h ed è proposto ad un prezzo di 2.550 euro. 






La tecnologia sta trovando sempre più posto all’interno delle nuove supercar e BMW vuole ovviamente rimanere al passo con i tempi

BMW-manometro


 

 






L’interazione tra pilota e vettura è molto importante, ed anche l’arrivo di tecnologie sempre più avanzate è riuscito ad aiutare le case automobilistiche a migliorare sensibilmente questo aspetto. Ultimo esempio di questa interazione è visibile sia nella nuova///M3 che nella ///M4.

Infatti a bordo di entrambe le varianti della nuova supercar tedesca è possibile tenere sempre sotto controllo la potenza e la coppia grazie ad un interessantissimo manometro digitale. I dati verranno visualizzati in maniera molto chiara e semplice grazie ad un display montato nella parte centraledella plancia. Ora quindi sarà decisamente più semplice, per chi si mette alla guida, tenere sotto controllo tutti quanti i 430 cv prodotti dal propulsore sovralimentato a sei cilindri in linea. Tale allestimento caratterizza entrambe le versioni, quindi non vi resta che scegliere il numero delle portiere che vi servono.










Mai discutere con uno stupido, prima ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Rispondi e carica immagini
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Sistemi di ritenzione e freno di stazionamento: Problemi (1 post, agg.: 12/4/2013 8:35 AM)
Come smontare ventola radiatore x5 e70 (3 posts, agg.: 1/6/2014 7:47 PM)
Chiusura automatica portellone posteriore (13 posts, agg.: 9/21/2017 5:45 PM)
riscaldamento abitacolo programmato (9 posts, agg.: 1/29/2014 10:59 PM)
BMW Tutto compreso: Cosa è successo? (9 posts, agg.: 6/29/2014 9:30 AM)
Sospensioni autolivellanti inattive: Che fare? (7 posts, agg.: 5/12/2014 8:42 AM)
Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:37 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2020 www.freeforumzone.com




TORNA AD INIZIO PAGINA